Una casa costruita sulla sabbia

Tra le tante scissioni della sinistra italiana la più frequente e pericolosa è quella dalla realtà. Questo era l’incipit di un articolo che avevo iniziato a scrivere qualche giorno fa. Lo consideravo la continuazione dell’ultima cosa che ho pubblicato qui sul blog (La piccola finestra sul futuro), nella quale mi chiedevo come ci stiamo preparandoContinua a leggere “Una casa costruita sulla sabbia”

La piccola finestra sul futuro

Nei primi giorni di autunno del 1989, poco prima dell’evento inaspettato che segnò la fine di un’epoca (la conclusione del secolo “breve”, messa in scena in modo iconico con la caduta del muro di Berlino), Goffredo Bettini, Nicola Zingaretti e altri ragazzi della loro generazione aprirono una piccola finestra sul futuro. Questa strana divinazione provocòContinua a leggere “La piccola finestra sul futuro”

Lettera per Draghi (col cappello in mano s’intende)

Con un inatteso, grottesco, imbarazzante sentimento quasi grillino, mi sono trovato a riflettere su cosa potrei dire io a Mario Draghi.Dopo aver visto Beppe Grillo partecipare, per l’ennesima volta, alle consultazioni con un Presidente del Consiglio incaricato, ho provato infatti una di quelle sensazioni che più grilline non si può: la declinazione pura del loroContinua a leggere “Lettera per Draghi (col cappello in mano s’intende)”

La crisi al buio nella lunga notte della politica italiana

Mercoledì 13 gennaio, Matteo Renzi, segretario del partito Italia Viva, nel corso di un’attesa conferenza stampa convocata al culmine di settimane di agitazione politica, ha confermato la volontà di cessare l’appoggio che il suo partito ha garantito, per più di un anno, al governo di coalizione guidato da Giuseppe Conte; determinando così il venir menoContinua a leggere “La crisi al buio nella lunga notte della politica italiana”

I fatti e l’immagine dei fatti

Il grande sforzo organizzativo che dovrà portare alla realizzazione della campagna di vaccinazioni contro il coronavirus, dopo i passaggi dedicati all’acquisto e allo stoccaggio del materiale, è arrivato oggi alla sua fase centrale: l’effettiva distribuzione del vaccino. Il primo passo di questa fase è stato, come sempre più spesso accade, un evento mediatico, una comunicazione.Continua a leggere “I fatti e l’immagine dei fatti”

Tutte le strade portano a Ro…maledetta buca!

Della scelta di Carlo Calenda di partecipare alla corsa per diventare sindaco di Roma, in quella che sarà la paradossale gara per aggiudicarsi le macerie lasciate dalla Raggi, si parlerà per mesi. E’ giusto che sia così: è importante parlare della situazione imbarazzante in cui versa da anni la capitale del nostro Paese; è fondamentaleContinua a leggere “Tutte le strade portano a Ro…maledetta buca!”

Il modello vincente di sottosviluppo

C’è un possibile aspetto positivo nelle resistenze che alcuni Paesi del nord Europa stanno dimostrando nel dibattito in corso circa il piano europeo destinato ad affrontare la crisi economica causata dal coronavirus: si tratta di un confronto-scontro tra modelli che potrebbe avere degli esiti inaspettati. Ho il timore che molti italiani si siano messi inContinua a leggere “Il modello vincente di sottosviluppo”

L’arsenale del populismo

Le fake news sono vecchie quanto le società umane. Il male, per l’occasione sotto le mentite spoglie di un serpente, nel tentare Adamo ed Eva spingendoli ad una decisione a prima vista innocua ma che alla lunga si rivelò controproducente, non fece ricorso ad altro se non ad una fake news; tra l’altro neanche troppo sofisticata, ma che –Continua a leggere “L’arsenale del populismo”